Smartphone come web cam il suo nome è DROIDCAM

Smartphone come web cam è possibile oggi tramite un app, questa app permette di utilizzare il vostro smartphone come una web cam usb o wifi. La potenzialità di quest’app è quella di sfruttare a pieno l’hardware del vostro smartphone utilizzando i due dispositivi, la digital camera e il microfono incorporato. L’ app e il software si chiama Droidcam e viene utilizzato per trasformare qualsiasi dispositivo android e IOS in una digital camera. Droidcam è molto pratica quando si è sprovvisti di webcam e si vuole utilizzare i programmi come: Skype, Zoom e Meet di Google. Il software è disponibile sia per Windows che per Linux, nel caso dei dispositivi mobile l’app è presente su Google Play e su App Store. Recuperate un vostro vecchio dispositivo android e trasformatelo in una web cam con Droidcam.Questa è la procedura di installazione, recatevi sul sito web dev47apps , effettuate il download del Client di Windows o nel caso vi troviate su un pc con distro Linux.

Per gli utenti Windows

Nel caso di windows effettuate il download del client:

ed installatelo sul vostro pc, prendete ora lo smartphone ed installate l’applicazione Droidcam dal Google Play

una volta installata l’applicazione accedete con il vostro smartphone in wifi sulla stessa rete dove è presente il vostro Pc o notebook, una volta attivato il wifi e lanciata l’applicazione sarà visualizzata come segue in figura

l’applicazione vi segnalerà l’indirizzo IP del vostro Smartphone nella rete, lanciate il client droidcam cliccando sull’icona del vostro desktop , una volta lanciato il client, inserite nel riquadro evidenziato in rosso l’IP del vostro smartphone e la porta utilizzata, per azionare la webcam e il microfono cliccate su START.Per utilizzare la camera frontale del vostro smartphone andate in impostazioni dell’app e selezionate la camera frontale. Se volete utilizzare su windows il cavo usb dovete attivare il debug usb nelle opzioni da sviluppatore del vostro smartphone. La versione Pro dell’app Droidcam permette di ruotare la camera, correggere la luminosità, effettuare lo zoom e il mirroring, la versione free invece vi farà utilizzare solo la webcam e il microfono, comprando un supporto da tavolo per smartphone avete modo di sfruttare al meglio la vostra webcam scegliendo la posizione e l’orientamento.

Per gli utenti Linux

Nel caso vi troviate su una distro Linux Mint, Ubuntu e derivate seguite questa procedura:

Aprite il terminale e digitate quanto segue
sudo apt-get install linux-headers-uname -r

 

Per PC a 32 bit (x86)

get https://www.dev47apps.com/files/600/droidcam-32bit.tar.bz2

tar xjf droidcam-32bit.tar.bz2


cd droidcam-32bit/


sudo ./install

 

Per PC a 64 bit (x64)

wget https://www.dev47apps.com/files/600/droidcam-64bit.tar.bz2

tar xjf droidcam-64bit.tar.bz2


cd droidcam-64bit/


sudo ./install

 

Creiamo ora un Launcher

nano ~/.local/share/applications/droidcam.desktop

 

ed inseriamo il codice sotto
[Desktop Entry]

Version=1.0


Type=Application


Terminal=false


Name=DroidCam


Exec=droidcam


Comment=Use your Android phone as a wireless webcam or an IP Cam!


Icon=droidcam


Categories=GNOME;GTK;Video;


Name[it]=droidcam

Se volete utilizzare la porta USB su linux, anche in questo caso dovete attivare nelle opzioni da sviluppatore del vostro smartphone il debug USB e procedere alla sguente installazione, aprite di nuovo il terminale e digitate:
sudo apt-get install adb

infine se volete testare la connessione USB con il vostro smartphone
adb devices

Shortcut un video editor semplice per il montaggio video

shortcutShortcut è un video editor avanzato open source per Linux, Mac e Windows, questo video editor rende molto semplice il montaggio video sul pc. L’interfaccia grafica è molto chiara ed intuitiva, supporta molti file multimediali, inoltre è idoneo nel montaggio video 4k. Nonostante questo editor non costi nulla, è possibile installare questo software su tutti i sistemi operativi Linux, Mac e Windows. Se state cercando un video editor per windows 10 che sostituisca il Windows Movie Maker,  Shortcut è la soluzione. In pochi passaggi è possibile tagliare, inserire effetti, applicare i filtri ed esportare il file video nel formato preferito.L’importazione dei file in Shortcut, è molto semplice, tramite drag and drop (trascina e rilascia) è possibile inserire il video in timeline.La timeline è simile come tutti i video editor e si ha modo di creare più tracce video e audio per facilitare l’unione dei file multimediali. Non è possibile avere l’anteprima di una clip dopo aver applicato un filtro. ma è possibile rimuovere il filtro e ripartire daccapo.Shortcut permette di creare video anche con l’inserimento di foto ed immagini con le seguenti estensioni BMP, GIF, JPEG, PNG, SVG, TGA, TIFF. Difficile da criticare questo video editor, gli sviluppatori hanno implementato numerose funzionalità dei più blasonati video editor (avid, premiere, edius, lightworks). Il manuale utente è in inglese, l’interfaccia grafica del software invece lo trovate in italiano, sono state create guide in francese, tedesco e spagnolo.Non scoraggiatevi nel momento in cui Shortcut si presenti con interfaccia in inglese, tutti i video editor anche di quelli più famosi si sono adeguati negli anni ad avere il software in multilingua. Ora tramite Shortcut è possibile creare filmati anche dalle clip girate con gli smartphone. E’ un software potentissimo utilizzato da molte web tv e freelance, naturalmente essendo un software giovane non mancano gli aggiornamenti per correggere i bug. Il supporto di shortcut offre agli utenti strumenti come FAQ e Forum per chiedere informazioni sul software, sono presenti anche tutorial in inglese per capire le funzionalità di Shortcut.Per effettuare il download di questo software, visitate il sito ufficiale e cliccate sulla pagina download.

Requisiti minimi per Shortcut:
Sistema Operativo: windows 7 – 10 64bit -Apple OS X 10.8 – 10.10, Linux  64-bit Linux con glibc 2.13.
CPU o Processore: x86-64 Intel o AMD; almeno 2 GHz core per SD (definizione Standard), 2 core per HD (alta definizione), e 4 core per 4K.
GPU Scheda grafica: Che lavora correttamente ed è compatibile con OpenGL 2.0 . Su Windows è possibile avere una scheda che sia compatibile con le DirectX 9 o 11 come driver.
RAM: Almeno 4 GB per SD, 8 GB per HD, e 16 GB per lavorare con video a 4K.
Hard Disk: Almeno 1 tb a 7200 rpm.

Installazione mt7610u STA driver rt2870 su Linux Mint 18

mediatek mt7610u staSeguiamo in questa breve guida, la procedura di installazione del driver mediatek mt7610u sta su Linux Mint 18 (ubuntu e derivate). Dopo aver comprato una chiavetta usb wifi ac per frequenze a 5ghz su Wish, al suo arrivo abbiamo riscontrato che nonostante la confezione sia fornita di cd di installazione con driver per windows, mac e linux, il driver per linux fornito dalla Ralink Tech Inc. rt2870  per kernel linux 2.4 e 2.6 , è completamente incompatibile con le nuove distro fornite di nuovi kernel 4.x, abbiamo di seguito interrogato il terminale per conoscere l’hardware wifi collegato alla presa usb:

lsusb

Bus 002 Device 002: ID 0e8d:7610 MediaTek Inc.

Dal risultato del terminale, la chiave usb risulta essere una mediatek mt7610u sta, questa chiave acquistata su Wish, è identica  alla chiave USB della Linksys AE6000, ci sono molteplici chiavi USB di provenienza diversa, ma se dal terminale vi risulta quanto scritto sopra, la chiave usb wifi in questione è sempre la stessa.In questo caso il driver per mt7610u STA è identico al driver utilizzato per il Linksys AE6000, prima di procedere ad installare il driver occorre effettuare delle procedure iniziali per inglobare il driver all’avvio del nostro pc fornito di distro Linux Mint 18.(Si ricorda che questa procedura di installazione può essere effettuata anche su distro Ubuntu 16 e derivate.)

Procedura iniziale per installare il driver per mt7610u STA

Tutte le procedure di installazione del driver wifi si effettuano da terminale, quindi prima di procedere aprite il terminale e digitate quanto segue:

 

sudo apt-get install linux-headers-$(uname -r)
sudo apt-get install build-essential
sudo apt-get install install git

aprire la cartella dell’utente di default

cd /home/tuonomeutente

e creare una cartella con nome drivermt7610 digitate da tastiera nel terminale il comando che segue

mkdir drivermt7610

entriamo nella cartella appena creata e procediamo all’installazione del driver

cd drivermt7610
git clone https://github.com/xtknight/mt7610u-linksys-ae6000-wifi-fixes.git mt7610u_sta-1.0
cd mt7610u_sta-1.0
make clean
sudo make
sudo make install

Finita la procedura di installazione, riavviate il pc ,dopo il suo riavvio nella selezione del wifi si avrà uno switch a forma di pulsante, che vi darà modo di abilitare o disabilitare la connessione wifi AC a 5Ghz della chiave usb.

mediatek mt7610u sta

 

 

Installare Wine su Linux Mint 18

wineWine è un emulatore di software windows che viene in aiuto sui sistemi Linux quando alcuni programmi necessitano l’utilizzo di windows per essere eseguiti. Se disponiamo di un desktop o un notebook, con un partizionamento dell’hard disk dove abbiamo entrambi i sistemi operativi (windows+linux), è superfluo utilizzare wine, se abbiamo invece solo Linux come sistema operativo,  e dobbiamo installare un programma windows su linux, installiamo wine tramite la gestione pacchetti o da terminale. Wine su Linux è presente da molto tempo, nei primi anni del suo ingresso nei sistemi Linux, veniva in aiuto a quegli utenti che volevano installare i giochi di windows su Linux, nel corso degli anni con l’evoluzione dei sistemi operativi e dei suoi linguaggi di programmazione, hanno portato il gruppo di sviluppo di wine ad ampliare i propri orizzonti, ovvero dedicarsi a tutti i software windows che possono essere installati utilizzando un sistema operativo Linux.Nel nostro caso ci troviamo con una distro Linux Mint 18 installata e vogliamo da terminale installare wine, questa installazione può essere eseguita anche su distro Ubuntu e derivate.

Procediamo con l’installazione di wine

Aprire il terminale ed eseguire i seguenti comandi digitando da tastiera quanto segue:

sudo add-apt-repository ppa:wine/wine-builds

sudo apt-get update

sudo apt-get install –install-recommends wine-staging

sudo apt-get install winehq-staging

Ad installazione ultimata ricordiamoci di installare Wine Mono e wine Gecko, basta digitare da tastiera winecfg che l’installazione di wine Mono e wine gecko procederà in esecuzione automatica.

winecfg

In un secondo momento se volete rimuovere wine da Linux Mint 18, aprire il terminale ed eseguire i seguenti comandi da tastiera:

sudo apt-get install ppa-purge

sudo ppa-purge ppa:wine/wine-builds

 

System76 piccoli produttori Linux crescono

System76 è uno dei pochi produttori insieme a Dell che scommettono con una distro Linux su macchine laptop, desktop e server. E’ risaputo da anni che le migliori macchine server hanno una distro linux o Unix, per l’azienda System76, Ubuntu installato sulle proprie macchine è una scelta vincente. system76I costi sono davvero contenuti, ed è possibile scegliere macchine performanti per grafica e game  fino a $ 2499, con schermo che raggiunge i 17 pollici di dimensione e con doppia scheda grafica NVIDIA GeForce GTX 10. Questo laptop è la versione Bonobo ws , è una workstation professionale adatta per lavorare con blender, gimp e inkscape , ha una forma che ricorda i laptop Asus da gioco e queste sono le sue caratteristuche essenziali:

  • Monitor 17.3″ 1080p 120 Hz
  • 6th-generazione Cpu Intel desktop i7
  • Scheda grafica dual NVIDIA GTX 10-Series GPUs
  • Fino  5 TB di storage
  • Tastiera Multi-color retroilluminata

System 36 per questa versione di Laptop Bonobo ws ha scelto come distro Ubuntu

bonobo Se siete alla ricerca di una macchina performante per la vostra distro linux , contattate System76 che vi consiglierà il computer da scegliere per casa, ufficio o uso professionale, insomma un computer adatto alle vostre esigenze. System 76 ha un proprio sito con store online, si ha la possibilità di scegliere il computer e ordinarlo direttamente dalla casa madre, tutti i pezzi vengono assemblati da System76 e come tutti gli i produttori si ha la garanzia e l’assistenza , inoltre system76 mette a disposizione sul proprio sito l’apertura di un ticket, per ricevere direttamente l’assistenza sul prodotto acquistato. Lo store ha una vasta scelta di laptop, desktop e server, l’azienda ha sede a Denver nel Colorado (Stati Uniti D’America), ed ha già riscosso molto successo nelle vendite per gli amanti del sistema operativo Open Source Linux, tale da promuovere le vendite dei propri prodotti in Speciale Offerta a tempo limitato.